fbpx

Andrea Bocelli

Descrizione dell’immagine

L’immagine mostra il ritratto del famoso artista Andrea Bocelli, tenore italiano di musica pop e classica, un uomo di sessant’anni, tenendo gli occhi chiusi, sorridente, con i capelli corti, viso tondo, fronte ampia, orecchie allungate, vestito elegante con costume classico.
I capelli sono leggermente mossi, voluminosi, pettinati all’indietro, con la riga in centro. Lui viene rappresentato in pieno rilievo.
Le sopracciglia sono a cespuglio, arcuate verso le estremità, evidenziate da due linee ingrossate, a sinistra e a destra del viso, sotto la fronte.
Le ciglia sotto le palpebre sono rappresentate tramite una sottile linea curva ed il naso è lungo, con narici larghe e una punta leggermente larga.
Le labbra sono sottili, larghe, rappresentate da due linee ispessite, leggermente arcuate a semicerchio e ravvicinate.
Alla base del collo indossa un papillon rappresentato tramite un fioco in pieno rilievo, sopra una camicia evidenziata tramite una trama punteggiata.
La giacca è resa con una trama ondulata.

Maggiori informazioni

Andrea Bocelli nacque il ventidue settembre 1958 nel comune di Lajatico, parte della Provincia di Pisa, in Toscana, da una famiglia di agricoltori. Fin da allora gli è stato diagnosticato il glaucoma, una malattia che provoca un restringimento del campo visivo e una progressiva perdita della vista, accecando del tutto all’età di dodici anni, a causa di un incidente calcistico.
Tuttavia, la sua infanzia è stata arricchita dai suoni dei molti strumenti musicali e ritmi melodici, imparando a suonare la chitarra, il flauto, la tromba, l’arpa e la batteria. Di più, trovandosi in una situazione in cui moltissimi si sarebbero sentiti sconfitti, lui va avanti a gonfie vele e nello stesso anno, 1970, Bocelli vinse il suo primo concorso musicale, Margherita d’Oro a Viareggio con “O sole mio”. (Bibliografia 1)
Dopo aver preso la laurea presso la Facoltà di Giurisprudenza (Università di Pisa), il giovane avvocato ha proseguito in parallelo anche la sua carriera musicale, avendo come istruttore il tenore italiano Franco Corelli. Il suo album di debutto è uscito nel 1944, avendo proprio il nome della canzone con cui ha vinto il Festival di Sanremo- Il mare calmo della sera. (Bibliografia 2)
La famosa canzone “Con te partirò”, che da allora è diventata la sua hit, è stata registrata anche nella versione “Time to say goodbye”, che ha spesso cantato insieme al soprano inglese Sarah Brightman, accompagnati da London Symphony Orchestra. L’artista entra nelle classifiche musicali mondiali con l’album Romanza, un best seller con oltre venti milioni di copie vendute nel mondo. (Bibliografia 3)
Seguiranno uscite di album che conquisteranno il mondo intero e includeranno le canzoni più amate e conosciute, apprezzate a livello internazionale e classiche da ascoltare fino ad oggi, proprio per la nostalgia del passato. Tra questi successi registrati sia in italiano che in spagnolo e inglese ci stanno: Con te partirò, Vivo per lei, The Prayer, Quizás, Quizás, Quizás, Bésame Mucho, Historia De Amor, Cuando me enamoro.
Molte delle sue registrazioni diventate hit all’estero sono state cantate in incantevoli duetti, mettendo in risalto le voci degli artisti. Questi componimenti musicali sono stati accompagnati da molti talentuosi soprani e famosi cantanti pop come Celine Dion (The prayer), Sarah Brightman (Time to say goodbye), Jennifer Lopez (Quizás, Quizás, Quizás), Laura Paussini (Vivo per lei).
Nel 2003, una parte della spiaggia di Jesolo, sulla costa Adriatica, viene chiamata “Andrea Bocelli” e nel 2006, Bocelli influenzerà il comune della sua città natale a costruire un teatro all’aperto, il “Teatro del Silenzio”. Esso viene aperto una sola notte all’anno, ogni anno nel mese di luglio, per spettacoli da cui l’artista non manca mai.
Il 2 marzo 2010 è la data in cui Bocelli riceve una stella sulla Hollywood Walk of Fame in merito ai suoi apporti nel settore teatrale. (Bibliografie 1)
Nel marzo 2014, Andrea Bocelli sta sposando la sua compagna di vita, Veronica Berti, che è anche la manager dell’artista e la madre dei suoi figli. Molto legato alla sua bellissima famiglia, Bocelli ha anche una vecchia ma ardente passione per i cavalli, sostenendo che questi animali intelligenti, atletici ma capaci di comprendere le emozioni dei cavalieri, gli ridanno sia la natura che la libertà, insieme al suono delle onde del mare. (Bibliografia 4)
Nel 2004 ha dato vita alla Fondazione che gli porta il nome e che s’impegna a stare vicino a tutte le persone bisognose ed emarginate delle comunità da qualsiasi posto del mondo, soprattutto nei settori dell’educazione e della salute.

Bibliografia

PORTRET: Andrea Bocelli – povestea unui miracol

https://ro.wikipedia.org/wiki/Andrea_Bocelli
https://en.wikipedia.org/wiki/Romanza
https://www.andreabocelli.com/diary/i-cavalli/

Scarica l’immagine

https://tactileimages.org/wp-content/uploads/2020/09/Andrea-Bocelli.png